L’energia è generata dalla fornitura di ossigeno a tutte le cellule.

Attraverso l’inspirazione o il mescolamento del sangue con ossigeno neutro, leggermente ionizzato o addirittura ozonizzato, viene attivata la respirazione cellulare e con ciò un guadagno di energia. Le difese proprie del corpo vengono attivate mediante la cosiddetta ozono autoemoterapia (ozone auto-haemotherapy). Con l’osssigenoterapia il paziente respira sotto sforzo (p. es. allenamento ergometrico) alte concen-trazioni di ossigeno, per una durata di ca. 15-20 minuti.

Tramite lo sforzo fisico si incrementa la circolazione nei tessuti e l’ossi-genazione a livello cellulare funziona meglio. Con la classica ozono autoemoterapia (ozone autohaemo-therapy) viene prelevato dal paziente un campione di sangue da ca. 200 ml. con un recipiente sottovuoto. Questo viene poi arricchito con circa 200 – 300 microgrammi di ossigeno e ozono (O3).